giovedì 5 novembre 2015

Dalla diretta al backstage: Mezzogiorno In Famiglia

      Dalla diretta al backstage

I ragazzi dell’ I.C. di Frascati vivono un’esperienza a Mezzogiorno In Famiglia 

Il giorno 28 ottobre i ragazzi dell’I.C di Frascati hanno avuto l’ opportunità di partecipare al programma TV “Mezzogiorno In Famiglia”.
Hanno vissuto il backstage della trasmissione durante la quale hanno intervistato diversi personaggi.
La prima intervista è stata fatta alla regista Patrizia Colaci che ci ha spiegato come avviene la “finta diretta”: fingendo del collegamenti dallo studio del programma, si riprendono diverse scene compresi i giochi e le esposizioni di prodotti tradizionali che poi vengono montate simulando la diretta.
Patrizia Colaci,la regista


La seconda intervista è stata fatta invece al pittore ormai molto conosciuto Marcello Ruggeri,il quale ha ritratto con particolare fantasia alcuni tra i più famosi edifici e monumenti di Frascati quali:la Fontana di Vermicino, Piazza Paolo lll ed il campanile di S. Rocco.

Marcello Ruggeri, il pittore, e la sua opera, “Il campanile di San Rocco”

La registrazione è avvenuta tra le mura del Valadier, un edificio da poco restaurato in via del Castello e le riprese si sono sviluppate in tre sale:
nella prima e nella seconda si sono sviluppate rispettivamente esposizioni di arti e prodotti tradizionali nonchè diversi giochi al fine di conquistare il Trofeo mentre,la terza, fungeva sia da ripostiglio per le attrezzature professionali,sia come sede dove la squadra poteva allenarsi.

La prima sala al momento dell’allestimento

La seconda sala e la Fraschetta

La seconda sala al momento dei giochi

 La terza sala, ricovero dei macchinari professionali

Terminate le prove è giunta in loco la presentatrice Manila Nazzaro (Miss Italia 1999) che si è preparata ed informata per il collegamento.


Manila Nazzaro(Miss Italia 1999),la conduttrice,si sta preparando per la registrazione

Tutto è pronto!Sotto il controllo del corpo militare la “diretta” può avere finalmente inizio.
Chack, motore, azione!


  Il corpo militare ha lo scopo di verificare la regolarità dei giochi


Articolo a cura di: Cusimano Noemi III E; Caccia Valeria III C; Largoni Ruben III C; Da Canal Cristina III D

1 commento: